Sella con bella

Condividi segrete pulsioni
fervide ma nel novero
del creato sopite emozioni
concedono solo castighi
Quando scialbi ricordi
non toccano – copie di copie
abbandonate al tempo –
neppure l’apice recondito
immerso in anni assimilati
dal senso della Storia
La prima bicicletta pieghevole
blu d’oltremare dal bianco
del mondo infantile emergeva
coeva sulla bianca dell’amata
Il primo palpito forte
la prima perduta poesia
abbandonata sul gelido sellino
senza corrisposte stime alcune
Adesso dall’oblio assurda affiora
solo una rima non connotata:
arida “sella” con banale “bella”

Questa voce è stata pubblicata in Il cavaliere azzurro, La lingua segreta dei testi, Poesia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Sella con bella

  1. silviadeangelis40d ha detto:

    Rimembranze del passato che riaffiorano, lasciando trapelare la loro parte più lucida, che si fissa
    nella mente, con immagini e pensieri scolpiti, forse nella loro parte più banale….
    Versi originali, molto apprezzati, buona domenica e un caro saluto, Luciano,silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.