Archivi tag: Amore

La velocità del freno (1969)

Quando ancora le estati profumavano di estate. L’aria della sera respirata da giovani polmoni odorava nelle efficaci narici emanando un sapore di ossigeno puro, come un aroma inebriante che restituisce nitido il senso di un tempo lontano, svanito come immagine, … Continua a leggere

Pubblicato in La velocità del freno, Reminiscenze siderali | Contrassegnato , , , , , | 9 commenti

La mia umile rosa

Attesi il giorno migliore pensando al tuo trasparente sguardo verace senza disegni o fiori come quando giunse il mio atto nel lampo più audace E tu m’offristi un sorriso salace che mi lasciò totalmente allo sbando dentro un incantato limbo … Continua a leggere

Pubblicato in Memorie digitali, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 16 commenti

In cambio di niente

Non so se ancora mi muovo stupito nel vedere il tuo bacio di ritorno crescere per esondare tutt’intorno come un calido vento rifiorito Dagli imi di un crepuscolo basito l’ardore ti guida in un sogno adorno dove mai riesce a … Continua a leggere

Pubblicato in Memorie digitali, Poesia | Contrassegnato , , , | 19 commenti

Il temporale (1981)

Stavamo passeggiando con un piglio che solo la gioventù riesce a sostenere, mostrando i nostri corpi nudi, fino all’ultimo respiro: un inesistente bikini lei, quasi a sottolineare le sue armoniose e precise curve per i miei occhi innamorati; uno slip … Continua a leggere

Pubblicato in La velocità del freno, Reminiscenze siderali | Contrassegnato , , , , , | 14 commenti

Ape

Sciami in transito volano di fretta per un probabile nido futuro rapide ronzano nel ventre oscuro sopra il mio scrittoio, non per vendetta Frullano soltanto per dare retta all’indole del compito più puro nella fatica del ciclo maturo Sono nubi … Continua a leggere

Pubblicato in Memorie digitali, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 8 commenti

Primo amore (1967)

Aggrappato a vaghi percorsi da elaborare quando la città sfumava allo sguardo e si univa a qualcosa che non ricordo bene, qualcosa di differente. Forse uno spazio vuoto, di verde abbandonato, periferia, dove adesso sorge un palazzo. Non so. Forse … Continua a leggere

Pubblicato in La velocità del freno, Reminiscenze siderali | Contrassegnato , , , , | 17 commenti

Onan

Non so uccidere il seme da tanto ardore evaso perso bianco travaso in perfidi ricordi Ne scelgo ogni colore immagini s’addensano sopra i corpi che restano vicine e liete ai bordi Riflessi empi di perle scorrono sulla cute di lievi … Continua a leggere

Pubblicato in Ambra, La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 15 commenti