Muffa

In ebbro fallo distribuisce occasioni
il momento rimasto solo quello
ma un ricordo non proprio simile
Forse è anche questione di ere
si esalta nella mente
corrompe emozioni
suscitando inquietudini istigate dal tempo
lemma non pronunciato
carezza rimasta nella mano
Un profumo incastrato
in dissimili ricordi olfattivi
si espande come muffa letale
emerge sul muro del tempo
allargandosi per affollare vite
imprigionare in smarrite storie
come una dipendenza crudele
da alcuna seduta curata
da nessun sciamano scongiurata
Apritemi una finestra

Annunci
Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 23 commenti

Parco

Esplodono i corimbi
Nell’odorosa brezza
vola dei pioppi il pappo;
sul rio di tal bellezza
cala veloce il drappo
d’insetti in volo a raso
d’api su stami, a caso
corrono lieti i bimbi

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 24 commenti

Paesaggio

Giochi di falde lucenti
colate da adombri nembi
scivolano lungo
spicchi di verde
nel reame avaro
dei risi

Qui
immobile
bevo a piccoli sorsi
zampilli di luce

Colto nel torpore
come in una prima visione
assoluta
mi lascio affondare
nell’erba

Negli occhi il bubbolio crescente
d’un limpido fascio
di fulgida bellezza

Un attimo ancora
imponderabile
insostituibile

Felicità

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 25 commenti

Resa

Identici giorni sommati invano
non so contare coi soliti numeri
che so smarriti nella memoria
Dei baci sento il sapore lontano
ne sento il profumo perduto
per ozio o paura che so

Non è l’ora di certi sapori amari
o di altri faziosi sentori
Si para davanti il tuo corpo
non ancora violato dal tempo
E sento le mie afasie
fuggiranno via come un morbo
curato a fatica per anni

le tue richieste senza risposte
la tua solida pazienza con l’amore
fattasi negli anni dolore
il mondo che hai aperto per me

Della tua forza ne sento la scossa
veemente che dirompe nella carne

Dammi l’irruenza del tuono
la forza costante dell’acqua
che scolpisce clastica arenaria

Dona forza a queste deboli carni
diluite in rea mollezza
in sconfinato tragitto
oltre l’orizzonte degli eventi

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

Le soglie dei giovani

Splende ancora illeso lampo
laggiù a ovest del firmamento
se nel frattempo scrutando
alte nubi rosse tuttora
cinte in un sorriso di pioggia
Niente è perso tra le acque
e i reflui fetori dell’agio
ove s’annidano maleolenti corpi

Sono pensieri di un tempo
quando ancora le rughe
veleggiavano nei sogni
sulla pelle di vecchi lontani
giunti ai bordi dell’infinito
vissuto come divertente

E adesso che le dita
scivolano tremolanti
lungo i binari della fronte
e gli occhi sfuggono in basso
adesso gli sbiaditi antenati
nell’etere dell’evo…
e tu giunto nell’ora temuta
senescente salti nei lazzi cortesi
per chi ti vede oltre
le soglie dei giovani

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , | 2 commenti

La mela

La mente distrugge il mio corpo
nella malattia insanabile
corretta da gesti inutili
come dirti che il vento appare
senza arruffare i capelli
scorrendo tra i ricci
come fosse ieri e invece ha impiegato secoli
per attraversare qualche ciuffo
E adesso cosa resta se non
consapevolezza
o identici segni
se nell’uno o nell’altro trovi attimi ripetuti
solo scampoli ritagli di ricordi
E l’inutilità di scrivere tutto questo
Come un morbo che impedisce
di rimanere fermi
per non staccare ancora una volta
la solita mela

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 20 commenti

La mia fata

Mi sento come se vagassero altri
Oscillando di lato in sponda inciampo
tra zolle ed erbe di simile stampo
Dentro di me odo certi ronzii scaltri

quasi vagiti smarriti nel lampo
di bimbi annunciati da lisci nastri
perduti nel freddo dei ghiacci lustri
Non capisco chiedo stretto dal crampo

mi stupisco del procedere vano
ed ieri quella casa era di là
non c’era la vecchia con la sua occhiata

Ora una donna mi porge la mano
mi prende mi bacia ma chi sarà?
Un sospiro giura sia la mia fata

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti