Archivio dell'autore: LuxOr

I giorni del silenzio (2018)

  Mi sento come immerso nel liquido temporale dove i secondi corrono lenti e gli anni si depositano rapidi in un limo dove i piedi potrebbero affondare. Attimi volteggianti come ippocampi che nuotano intorno e trovano sostegno al mio corpo … Continua a leggere

Pubblicato in Reminiscenze siderali | Contrassegnato , , , , , | 29 commenti

Muffa

In ebbro fallo distribuisce occasioni il momento rimasto solo quello ma un ricordo non proprio simile Forse è anche questione di ere si esalta nella mente corrompe emozioni suscitando inquietudini istigate dal tempo lemma non pronunciato carezza rimasta nella mano … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 53 commenti

Parco

Esplodono i corimbi Nell’odorosa brezza vola dei pioppi il pappo; sul rio di tal bellezza cala veloce il drappo d’insetti in volo a raso d’api su stami, a caso corrono lieti i bimbi

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 24 commenti

Paesaggio

Giochi di falde lucenti colate da adombri nembi scivolano lungo spicchi di verde nel reame avaro dei risi Qui immobile bevo a piccoli sorsi zampilli di luce Colto nel torpore come in una prima visione assoluta mi lascio affondare nell’erba … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 25 commenti

Resa

Identici giorni sommati invano non so contare coi soliti numeri che so smarriti nella memoria Dei baci sento il sapore lontano ne sento il profumo perduto per ozio o paura che so Non è l’ora di certi sapori amari o … Continua a leggere

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

Le soglie dei giovani

Splende ancora illeso lampo laggiù a ovest del firmamento se nel frattempo scrutando alte nubi rosse tuttora cinte in un sorriso di pioggia Niente è perso tra le acque e i reflui fetori dell’agio ove s’annidano maleolenti corpi Sono pensieri … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , | 3 commenti

La mela

La mente distrugge il mio corpo nella malattia insanabile corretta da gesti inutili come dirti che il vento appare senza arruffare i capelli scorrendo tra i ricci come fosse ieri e invece ha impiegato secoli per attraversare qualche ciuffo E … Continua a leggere

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 20 commenti