Archivi tag: Rime del dolore

Sconfitto

Non sapevo d’aver perso quel giorno quando il cielo sfocato alle mie spalle rifletteva la luce tutt’intorno Vidi un’ombra per terra in agonia e pensai incerto a certi intrighi e balle me ne andai dicendomi una bugia Il suo braccio … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco | Contrassegnato , , , , , , , | 3 commenti

Strazio

Un sibilo nel silenzio dei monti prima delle urla sul vuoto, la corda ha sfocato ancora i begli orizzonti la gioia di passare un giorno insieme nello stridio della morte che assorda mentre tenace il ciel di strazio freme Finché … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco | Contrassegnato , , , , , , | 12 commenti

Deserto

Allegro percorro campagne nel sole accecate di sabbia il sale che imperla due cagne Nel vuoto di strade con rabbia digrignano i denti poi vanno lontano nel fuoco celate svaniscono dietro un capanno d’estate Cicale in frinire lontano sin qui … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 12 commenti

Primo maggio

Risucchiata all’improvviso dal subbio dell’orditoio filando altre sete per indossare tra certezza e dubbio abiti fini delle case in voga e data in pasto per poche monete sempre al telaio con passione e foga una storia di donna di ragazza … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco, Poesia | Contrassegnato , , , , , , | 6 commenti

Merda

non so perché il cielo sia turchino quando il mare non cola nell’azzurro come spegnersi accesi in un sussurro galleggiando nel giallo paglierino dal greggio fino all’escherichia coli però ai banchi va sempre bene il vino e sui monti si … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco | Contrassegnato , , , , , | 8 commenti

Marea LXIV

Pubblicato in Sulla ringhiera, Teatro | Contrassegnato , , , , , , , , , | 9 commenti

Troppo tardi

Salva se puoi il tuo futuro precoce tra sciami di anime torve e leggere che odi mugghiare come prigioniere e d’improvviso ti scopri feroce per un passato colto fuoricampo dalle tue paure fuggito veloce ti cede adesso il boato del … Continua a leggere

Pubblicato in Ai lati dell'occhio, Al di sopra del bianco, Poesia, Senza Categoria | Contrassegnato , , , , | 16 commenti

Marea XLI

Questo cruore, Signore, questo sangue che mi esce dalla bocca e che rimetto tossendo in terra, debole, lo ammetto che sputo affranta, nel giorno che langue prona davanti al mio padrone pingue prostrata ai piedi, proprio non l’accetto Io non … Continua a leggere

Pubblicato in Sulla ringhiera, Teatro | Contrassegnato , , , , , , | 11 commenti

Marea XXII

Su! Sedetevi miei cari parenti Ho per voi preparato leccornie un pranzo dalle infinite cromie Su! Dovete affilare i vostri denti piatti che sono in numero di venti Ecco qua per voi entrée di porcherie e pasticcio di boeuf da … Continua a leggere

Pubblicato in Sulla ringhiera, Teatro | Contrassegnato , , , , , | 7 commenti

Marea XXXIII

noi due nudi senza una parolanel buio del bosco senza cilicisenza pene o rimorsi per amicio per te, senza il tempo che consola Poi il disastro un colpo basso un infartol’ho perso in una giornata d’autunnosenza saperlo, e al suo … Continua a leggere

Pubblicato in Sulla ringhiera, Teatro | Contrassegnato , , , , | 37 commenti