Archivi tag: paturnie

Muffa

In ebbro fallo distribuisce occasioni il momento rimasto solo quello ma un ricordo non proprio simile Forse è anche questione di ere si esalta nella mente corrompe emozioni suscitando inquietudini istigate dal tempo lemma non pronunciato carezza rimasta nella mano … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 36 commenti

Resa

Identici giorni sommati invano non so contare coi soliti numeri che so smarriti nella memoria Dei baci sento il sapore lontano ne sento il profumo perduto per ozio o paura che so Non è l’ora di certi sapori amari o … Continua a leggere

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

La mela

La mente distrugge il mio corpo nella malattia insanabile corretta da gesti inutili come dirti che il vento appare senza arruffare i capelli scorrendo tra i ricci come fosse ieri e invece ha impiegato secoli per attraversare qualche ciuffo E … Continua a leggere

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 20 commenti

La mia fata

Mi sento come se vagassero altri Oscillando di lato in sponda inciampo tra zolle ed erbe di simile stampo Dentro di me odo certi ronzii scaltri quasi vagiti smarriti nel lampo di bimbi annunciati da lisci nastri perduti nel freddo … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Escort

Graffiare il vento con l’unghia grezza nel vanto mostrato grondante di smalto carnale per scalare brezze giunte da tracce di storie passate affondate nelle rughe di vetuste fanciulle belle E non poterlo montare come con i fauni nelle camere crudeli … Continua a leggere

Pubblicato in La lingua segreta dei testi, Poesia | Contrassegnato , , , , | 10 commenti

Tautogramma in l

Luddismi liquescenti lasciati lievitare in labirinti lubrici: lacedemoni legioni lasciano i loro luoghi lutulenti le lacere liberte in lochiazioni lamentano livree lattescenti labiali libertà tra lutazioni lavorano lipidi luculenti liberando le labbra sui lenoni lima i limiti laici: locus libero? … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Ventun Tautogrammi | Contrassegnato , , , , , , , , | 12 commenti

La finestra

Dai subbugli di sinapsi senza transiti un fremito di vita pavido cola come tenero bollo di nero inchiostro legato a immagine terminale aderita agli ultimi vagiti dei ricordi Prima ancora che i sogni dagli incerti esiti si disfino nell’approdo di … Continua a leggere

Pubblicato in Bolla d'Eridano, Poesia | Contrassegnato , | 33 commenti