Futuro

Non parleranno di me
né dei miei giorni oscuri.
Non si tratterà di nessun luogo
né degli interminabili
viali alberati,
né del manto di foglie
che s’increspa al tramonto
per un soffio leggero.
I necrologi
saranno un ricordo da seppellire.
Non parleranno dei morti,
prima tenera polvere,
poi barlumi di sensazioni,
infine lento respiro
di una irrealtà.

Questa voce è stata pubblicata in Crescite, Poesia, Sala d'aspetto e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

36 risposte a Futuro

  1. LuxOr ha detto:

    Una poesia molto acerba, scritta oltre 40 anni fa. Non volevo pubblicarla, ma è parte della mia vita. Mi sono deciso perché avrei intenzione di pubblicare anche le poesie della mia gioventù (forse). Grazie. 🙂

  2. Daniela ha detto:

    uno scenario apocalittico,senza rimembranze, granelli di polvere inglobati in un deserto di nomi cancellati dal tempo. regnerà il nulla, senza memorie, in una pace apparente.
    …non so se è quanto tu hai pensato scrivendola, ma così la traduco nel mio attuale stato d’animo.
    Per essere acerba è molto profonda. Buona notte Luciano

  3. Sarino ha detto:

    la trovo semplicemente vera! Notevole stilisticamente e non solo.
    Complimenti

  4. silviadeangelis40d ha detto:

    Si evince, da questi particolari versi, il desiderio profondo di non voler lasciare un’impronta, forse
    perchè, il periodo in cui è stata ispirata ,non era particolarmente favorevole a pensieri di positività interiore.
    Versi apprezzati, felice sera, Luxor,silvia

  5. Franz ha detto:

    eri già Lux… la tristezza d’abisso di chi ha pensieri che le percezioni non supportano…. è vedere oltre… è il disagio dello spessore…

  6. tachimio ha detto:

    Un po’ triste mio caro amico lasciare dietro di noi , una volta divenuti polvere, il vuoto. Che nessun ricordo di noi possa far contento qualcuno. Non mi piace pensare a questo buio totale. A che nulla potrebbe rimanere di noi. Nemmeno una semplice piccolissima traccia del nostro vissuto. Mio caro Luciano anche nel più nero abisso che sarà stata la nostra vita, un granello di essa, magari anche qualcosa di più, resterà per sempre. Nel bene e nel male, sempre. Con tutto il rispetto per il tuo pensiero che forse oggi, leggendo che questa poesia è di un tempo lontano, potrebbe essere cambiato. Ti abbraccio forte. Isabella

  7. tachimio ha detto:

    So che l’indifferenza può far molto male e isolare, ma sta a noi superarla e fare in modo che si tramuti in interesse. Difficile ma bisogna tentare a tutti i costi. Ciao

  8. kutukamus ha detto:

    Sometimes
    The one thing that will last
    In the days of tomorrows
    Is the forgotten past 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.