Fino all’ultimo respiro

Non toglietemi le parole
La scrittura sopravvivrà
oltre ogni privazione
Senza energia e connessione
senza la mia Lettera 22
senza carta e inchiostro
senza tutto questo
userò il mio sangue sulla scorza
la mia lacrima sulla pelle
il mio corpo sulla sabbia
E quando nelle lacrime e nel sangue
non potrò più immergere le mie unghie
scolpirò sulla pietra parole di coraggio
che narrano di questa mancanza
E se la pietra si dissolverà
in fluenti lingue di lava
scriverò direttamente
nelle stanze della memoria
conservando queste parole
fino all’ultimo respiro

Questa voce è stata pubblicata in Memorie digitali, Poesia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Fino all’ultimo respiro

  1. mariannapuntog ha detto:

    Coincidenza, per me è il mio numero ricorrente il 22 🙂

    • LuxOr ha detto:

      Incredibile. Una coincidenza. 🙂 E’ stata una mitica macchina da scrivere dell’Olivetti che ho utilizzato quando ero ragazzo per ricopiare a macchina le mie prime poesie scritte a mano (ma non era proprio mia anche se la utilizzavo spesso).

  2. marzia ha detto:

    Ciao amico mio, vedi che ho riaperto..

  3. tachimio ha detto:

    Una meraviglia di versi. Complimenti di cuore caro amico. Davvero una lettura emozionante. Isabella

  4. - ElyGioia - ha detto:

    Versi di una golosa leggerezza. Complimenti davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.