In un futuro anteriore

Non so come farei senza di te
senza il sospiro della tua fatica
pianto di pena antica

Come farei senza il tuo sorriso
che tempra ogni mio crudele strazio
che copre questo spazio

di calorosi solfeggi cantati
Come farei a sillabare il tormento
perso nel firmamento

mentre correvo istupidito e storto
sin da quando baciavi nel mattino
questo corpo supino

senza chiedere nient’altro che me
in cambio della tua immensa fortezza
e una sola carezza

quando avresti potuto abbandonare
queste grida di un futuro anteriore
nei pressi dell’amore

a pochi passi dal centro del sogno
fermarti prima che giungesse il fiotto
di un incubo corrotto

Questa voce è stata pubblicata in Memorie digitali, Poesia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a In un futuro anteriore

  1. silviadeangelis40d ha detto:

    Uno speciale riconoscimento poetico, a chi, con dolcezza e naturale slancio, dedica le proprie premure, a un cuore particolarmente bisognoso d’affetto e amore..
    Lirica molto apprezzata per forma e contenuto.
    Buon inizio di settimana e un caro saluto, Luciano,silvia

  2. amarantamorgante ha detto:

    E’ poesia struggente e dolce allo stesso tempo, immemore di un ricordo che si fa presenza. Il brano di Caccini è quasi immaginifico…
    Un abbraccio LuxOr 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.