Il cuore nelle pupille

Quindi andasti a cercare un tuo posto
poco dopo quest’ultimo Natale
dove sfogare il tuo chiaro male
Da poco avevi il calcio ben disposto

forse sul bidet o sullo scaffale
e ti sparasti in testa ad ogni costo
per un amore forte e ben riposto
non più di carne ma un po’ spirituale

Sul cuscino intriso di tue stille
sul corpo della moglie soffocata
schizzarono mille gocce di sangue

piangevi per il suo corpo esangue
di vecchia in carrozzella e smemorata
col tuo cuore nelle sue pupille

Questa voce è stata pubblicata in Memorie digitali, Poesia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Il cuore nelle pupille

  1. silviadeangelis40d ha detto:

    Eventi drammatici, che a volte pensiamo siano inspiegabili….eppure l’animo umano, nel suo lato oscuro è capace di tutto…
    Sempre bello leggerti,Luciano, buon fine settimana e un caro saluto,silvia

  2. le hérisson ha detto:

    Agghiacciante… come solo certe realtà sanno esserlo

    • LuxOr ha detto:

      Lei era malata di Alzheimer, lui non stava bene e la figlia, una mia amica, aveva (ed ha) un brutto tumore a una gamba. Probabilmente è scattato qualcosa nella sua mente che lo ha portato a commettere questo tragico gesto.

      • le hérisson ha detto:

        Quel “vecchia in carrozzella” mi ha fatto immaginare proprio la malattia irrimediabile di lei.
        Non si regge a lungo a certe situazioni drammatiche, specie quando si ha una certa età e si ha più bisogno di “calore” e tranquillità… avvengono meccanismi incontrollabili

        Mi dispiace per la figliola, spero abbia una famiglia in supporto

      • LuxOr ha detto:

        Ha un figlio, fortunatamente, ma sta per combattere una dura battaglia. Grazie, un abbraccio.

  3. Daniela ha detto:

    che dire. la disperazione può fare scattare reazioni estreme.Non si può giudicare, si può solo provare compassion con chi ha preso quella decisione e con chi rimane a soffrire ancora.

  4. amarantamorgante ha detto:

    La drammaticità del calare di un’esistenza raccontataci senza il velare del pregiudizio o di un falso buonismo, ma con la sensibilità del cuore…
    Grazie LuxOr

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.