Vascolari arpese

… cavalli imbizzarriti disarcionano cavalieri con lunghe lance che quasi fuoriescono dall’immagine in uno sfondo d’ambra dipinta su terracotta vanno incontro a fanti con elmi e spade sguainate colpiscono e mozzano teste calpestando erba rosso sangue tra un cretto dell’ambra e l’altro uniti da un nuovo collante di ottima fattura corrono colpiti dai giavellotti cadono a terra esanimi le urla lacerano il silenzio quando il vento freddo del nord fluendo sopra la vallata antica sorvola alberi e rovine di città vuote recalcitranti a uscire dai libri di storia ma non dalle menti inconsapevoli di duemila anni prima quando le picche colpivano duro i cavalieri fuggono di tassello in tassello saltano fossi oltrepassano alvei gli zoccoli calpestano pietre di montagna e scendono lungo i declivi della vallata stanchi di fuggire sconfitti ripiegano verso la propria dimora per difendere le proprie famiglie s’incastrano vacui nei terrapieni adesso sul cratere a calice due dèi arrivano maestosi giovani decisi a tutto per onorare l’impegno e lavare l’onta e d’improvviso l’opera vascolare si congela determinando l’arte di raffigurare il dolore quando adesso Niobe figlia di Tantalo si dispera per i figli uccisi da Apollo e le figlie massacrate da Artemide si fermano i due congelati nell’atto di scoccare le frecce mentre sul livello sottostante un figlio e una figlia giacciono colpiti così come una figlia alla destra di Artemide e il maschio alla sinistra di Apollo mentre le linee dei frammenti incollati attraversano i corpi dei vivi e dei morti ci fosse un arpese per trainare gli dèi fuori dalla pittura vascolare e abbandonarlo nel limbo dell’inespresso sempre loro onorati e raffigurati dimentichiamoli mal li sopporto

Pittore dei Niobidi, cratere a calice: strage dei Niobidi. 450 a.C. ca., Parigi, Mus. du Louvre, G 343
Questa voce è stata pubblicata in Racconti, Vascolari arpese e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

33 risposte a Vascolari arpese

  1. Franz ha detto:

    “il limbo dell’inespresso” figura riferita alla circolarità infinita del vaso ne determina la dinamicità ben oltre la superficie visibile… notevole!

  2. amarantamorgante ha detto:

    La circolarità e l’infinitezza del flusso di coscienza! Un miscuglio di immagini ricacciate nel piano conscio da un’inconscio collettivo potente e ramificato che nell’espressione del simbolo e della descrizione mimetica si affina sempre di più fino a toccare i tasti della pittura stessa che nel rappresentare cerca di imprimere l’eternità insita nel mito.
    Molto molto interessante, mi è piaciuto molto 🙂
    Grazie LuxOr

    • LuxOr ha detto:

      Un commento acutissimo e molto gradito, una vera e propria analisi degna di un saggio. Complimenti! Sono lusingato. Amo il flusso di coscienza e mi piace scrivere in modo simile anche se non è semplice e spesso mi capita di scrivere testi bruttissimi. Qui rimasi affascinato dal vaso e provai a esprimere una mia emozione, cominciai a scrivere di getto e sortì fuori questo scritto estratto direttamente dalla parte più recondita della mia anima. Scrissi quasi senza pensarci. Sono felice del tuo apprezzamento.

      • amarantamorgante ha detto:

        Ci sei riuscito benissimo davvero! E’ un flusso di coscienza acuto e fluido e soprattutto richiama magistralmente la pittura del vaso da cui è derivato a livello di ispirazione! Pubblica tutti i tuoi scritti nel cassetto!! Perché io sento forte l’odore del talento 🙂 Il flusso di coscienza è veramente bello

      • LuxOr ha detto:

        Sei molto gentile. Sono lusingato, grazie. Diciamo che ci provo e soprattutto penso a divertirmi. Quando una cosa non mi va, quando sto scrivendo e mi accorgo di annoiarmi, smetto e scrivo altre cose. Poi… il talento… non so che dire, ti ringrazio. Anche io sento forte l’odore del (tuo) talento 😊

      • amarantamorgante ha detto:

        Guarda anche io quando scrivo qualcosa che non mi prende e mi annoia tendo a scrivere poco e niente, quando scrivo devo essere impregnata di ciò che sto scrivendo, completamente ispirata, e quello che scrivo deve essere assolutamente carico della mia intuizione e del mio sentimento del momento, allora sì…altrimenti diventa puro esercizio di scrittura e non mi intriga. Ti ringrazio per le tue parole ma ripeto è un peccato che il tuo talento vada sprecato 🙂

      • LuxOr ha detto:

        Forse li pubblicherò. Vascolari arpese per esempio è un “racconto” scritto cinque anni fa e ne ho molti dello stesso tipo, differenti ma anche similari.

      • amarantamorgante ha detto:

        Sei davvero ingegnoso, hai una mente molto attiva e sfaccettata, qualità indispensabili per uno scrittore, io ad esempio più che scrittrice mi considero (e mi hanno definita) autrice, che è leggermente differente, invece tu hai proprio la stoffa da scrittore! Andresti mlt a genio alla mia insegnante di editoria che predilige le storie dettagliate e sfaccettate 🙂 molto interessante tutto ciò

      • LuxOr ha detto:

        Autrice forse è un termine più ampio, ancora più di uno scrittore, potresti essere regista, sceneggiatrice, scrittrice, musicista e addirittura promotrice di un progetto, un evento… Grazie per… la stoffa da scrittore… sono lusingato e adesso mi è venuto un po’ di rossore sul volto 😊

      • amarantamorgante ha detto:

        Autore o autrice più che altro si riferisce anche al tipo di attività, cioè se si è ispirati si scrive altrimenti no, lo scrittore ha una mente molto attiva e ricca di storie e riesce a scrivere in maniera assidua anche in quantità…però alla fine la differenza è labile, e non sempre netta…effettivamente un autore può essere anche autore di testi per canzoni ad esempio, oppure di testi per balletti o opera ecc…quindi anche tu hai ragione, senz’altro è un termine che abbraccia più scenari 🙂 più che lusingato dovresti essere orgoglioso di te stesso perché fai un gran lavoro e hai talento, quindi sii umile ma non sminuire mai il tuo valore 🙂

      • LuxOr ha detto:

        Ah, non avevo inteso bene, non pensavo al tipo di attività, capisco. Ma anche tu sei scrittrice e poetessa. Scrivi molto bene. Grazie ancora per l’incoraggiamento 😊

      • amarantamorgante ha detto:

        No no ma anche la tua idea effettivamente è giusta perché effettivamente è un termine che abbraccia più settori, quindi hai perfettamente ragione anche tu 🙂

      • LuxOr ha detto:

        Sì, sì lo so, ma in effetti non avevo pensato all’idea di autore che scrive se ispirato altrimenti no, molto interessante.

      • amarantamorgante ha detto:

        Parliamo tantissimo noi due ahahahah
        Sei dei Gemelli per caso? 🙂
        E’ molto bello comunque, siamo fluidi e riusciamo a parlare di tutto, ormai siamo arrivati anche a toccare le tematiche mediche praticamente 🙂

      • LuxOr ha detto:

        Ma… caspita… hai indovinato! Sono dei Gemelli. Sì e pensare che di medicina non ci capisco niente 😊

      • amarantamorgante ha detto:

        Quindi ho indovinato? Ahahahah lo sapevo, ne ero certa, adoro l’astrologia e conosco bene i segni dello zodiaco…ci sono branche dell’astrologia che sono super interessanti tipo l’astrologia evolutiva e quella applicata…uniscono anche psicologia, mitologia, simbolismo ecc…io ho mercurio in gemelli, quindi il parlare mi è naturale esattamente come è naturale per te 🙂 bello bello, cmq a mio tempo mi sono interessata anche di medicina, più da un punto di vista olistico che frammentato…:)

      • LuxOr ha detto:

        Complimenti, spazi proprio in tutte le branche del sapere!

      • amarantamorgante ha detto:

        Cerco sempre di conoscere il più possibile e di ampliare le mie conoscenze, che di base sono classiche ed umanistiche 🙂 amo il sapere e amo la cultura, l’arte, la musica…tutto ciò che in me mi accende e mi rende viva e attiva 🙂 ovviamente cerco sempre di unire al sapere il cuore quindi non scindo mai le due cose altrimenti sarebbe un sapere monco, luce che abbaglia ma non illumina del tutto, quindi unisco cuore e pensiero 🙂 essendo del Cancro, che è segno d’acqua quindi sentimenti ed emozioni, unite all’aria del Gemelli (quindi il pensiero) e di Mercurio, che è la sua casa 🙂

      • LuxOr ha detto:

        Certamente, infatti ci provo anch’io. Non ho mai approfondito l’Astrologia ma ad esempio da ragazzo leggevo un po’ di tutto (ad esempio la Cartomanzia), soprattutto materie umanistiche filosofiche, musica, pittura ecc. meno quelle scientifiche appassionato soprattutto di astronomia fisica. Da ragazzo ero anche un grande lettore di fantascienza adesso molto meno. In seguito ho dovuto limitare un po’ perché (adesso ho capito cosa vuol dire autore) scrivere mi porta via molto tempo e purtroppo dispongo di poco tempo libero.

      • amarantamorgante ha detto:

        Bella la Cartomanzia, quindi ti intendi di tarocchi? Molto molto interessante 🙂 io ho fatto chimica qualche anno, mi piacevano soprattutto gli esperimenti in laboratorio nei quali ero abbastanza brava, meno la stechiometria…l’astronomia fisica è bellissima…si lo so purtroppo il tempo corre più veloce di noi e si porta via parte delle cose che vorremmo leggere o studiare, infatti in questo ci aiuta la velocità del nostro Mercurio 🙂 purtroppo il tempo è quello che è, pero’ non abbandonare mai il tuo talento e la tua passione per lo scrivere, anche se lavori ecc, cerca sempre di coltivarlo, è importante 🙂

      • LuxOr ha detto:

        La conoscevo ma anche qui ho un po’ abbandonato. Non ero però un vero appassionato perché volevo seguire troppe cose. Diciamo che sono curioso e affascinato da molte cose. Se potessi leggerei tutti i libri scritti e studierei tutte le materie. Tu invece riesci a seguire tutto lo scibile umano. Complimenti.

      • amarantamorgante ha detto:

        Ma anche io vorrei leggere tutto e studiare ogni materia ma anche per me il tempo corre e quindi alla fine devo fare una cernita, ho una valanga di libri segnati che devo leggere ma ci vuole comunque tempo quindi anche io sono schiava del tempo un po’ come tutti, ma mentre gli altri vanno al bar, oppure in discoteca, oppure a divertirsi frivolamente, io invece mi guardo un film, vado al cinema, oppure mi leggo i libri, oppure scrivo e ascolto musica, quindi cerco il più possibile di coltivare la mia indole 🙂 quando non ci riesco ne soffro tremendamente…

      • LuxOr ha detto:

        Nel poco tempo disponibile faccio come te. L’unica cosa purtroppo differente è che adesso vado poco al cinema.

  3. silviadeangelis40d ha detto:

    Notevole suggestione, e densa creatività ,nella descrizione d’un’opera artistica antica, corredata di riferimenti mtologici, che ne rendono ancor più affascinante la densa lettura.
    BBuon martedì e un caro saluto, Luciano,silvia

  4. marzia ha detto:

    Un reperto grandioso e un post attento e articolato, bravo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.