Urlo

Dirò che non sono mai stato vivo
tra i miraggi e i giochi fuggiti via
osservo e non raggiungo mai l’arrivo

vorrei parlarti ma questa afasia
m’incatena mi schiaccia fiacco al suolo
m’imprigiona in estenuante apatia

vorrei parlarti ed ascoltare il suono
delle tue labbra, forti onde del tuono

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambra, La lingua segreta dei testi, Poesia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

37 risposte a Urlo

  1. baccoartolini ha detto:

    Un mare di nostalgia insomma..

  2. silviadeangelis40d ha detto:

    Trame del profondo, che trasmettono un nostagico senso di disagio, per la
    rinuncia, a un antico dialogo, che avrebbe donato felicità……
    Sempre speciali le tue osservazioni poetiche, un caro saluto,luxor,silvia

  3. gelsobianco ha detto:

    “vorrei parlarti ed ascoltare il suono
    delle tue labbra, forti onde del tuono”
    Oh, il dialogo che non esiste più…
    Che dolore, Luxor!
    Bella colma, sì, la tua poesia.
    Buona notte a te, amico mio, che cerchi di uscire dalle spire di ciò che è accaduto e che ti tormenta.
    gb

    • LuxOr ha detto:

      Sì, molto dolore… uscire dalle spire: parole bellissime. Sì cerco di uscire ma non è semplice, devo confrontarmi ogni giorno con i miei spettri e fatico molto. Rimuovere il passato è molto più facile. Grazie carissima gb

      • gelsobianco ha detto:

        So che il tentare di uscire da quello che tormenta è una grande fatica, amico mio, una fatica che viene vissuta giorno dopo giorno.
        Coraggio, caro Luxor.
        La poesia ti aiuta senza dubbio.
        E tu hai immagini potenti… che ti “toccano” e che tu riesci a far giungere al lettore.
        Buona serata
        🙂 gb

      • LuxOr ha detto:

        Sei molto cara, gb. Ci sono tante cose che ho rimosso per non guardare in faccia la realtà. Spero un giorno (ma il tempo corre e i giorni tramontano veloci) di spalancare tutte le porte. Grazie 🙂

      • gelsobianco ha detto:

        Ti auguro di spalancare tutte le porte e di riuscire a guardare in faccia la realtà, mio caro.
        Sì, Luxor, il tempo s/corre velocissimo. Pensaci e affronta ciò di cui hai paura.
        Con affetto ti auguro una buona serata e una notte bella di riposo
        🙂
        gb
        Lo so che è molto arduo cercare di uscire dalle spire di ciò che è accaduto e che tormenta. Credo vada fatto per far cessare le paure.

      • LuxOr ha detto:

        Grazie gb per il conforto. Sono commosso. Proseguo il mio percorso cercando il mio destino. Forse un giorno spalancherò tutte le porte. Buona notte carissima 🙂

      • gelsobianco ha detto:

        Forse un giorno sì… 🙂
        Buona notte, mon ami.
        gb

  4. marzia ha detto:

    LuxOr, l’icasticità di questa tua e la sua pregnanza mi spinge a proporti un video.
    Forse qualcuno ne hai visto da me o in giro.
    Amo tentare di reinterpretare in immagini i versi, ne avresti piacere? Me ne autorizzi?

  5. MarianTranslature ha detto:

    ultimamente non ho avuto tempo per leggere i blog che seguo, ho perso dei versi. Recupero. Bellissimi.

  6. Lorella Ronconi ha detto:

    Superba! Applausi !!!!!!!

  7. Daniela Morandini ha detto:

    In pochi versi porti tanta bellissima nostalgia. Bella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.