Curriculum

Sorregge il mio sguardo

porzioni lontane di mare

Già tardo porgendosi al vento

frumento quest’anno peggiore

Un odore perduto da anni

recatosi sino ai miei panni

Non fosse che quasi mi pento

d’aver porto la guancia all’istante

che non è un vacuo forte concetto

ma un mondo distratto che muore

Questa voce è stata pubblicata in Curriculum, La lingua segreta dei testi, Poesia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.